Angela Celentano oggi: "Non cercatemi più", il mistero del messaggio arrivato dal Messico

La conclusione del giallo sembrava così vicina, ma il test del Dna ha dato esito negativo. Non è comunque l'unico mistero che circonda la scomparsa di Angela Celentano.

angela-celentano.jpg


Il 25 maggio 2010 un messaggio su Facebook aveva provato a mettere la parola 'fine' sul caso della scomparsa di Angela Celentano.

"Angela sono io, mi chiamo Celeste Ruiz, ora vivo felice, vi prego smettetela di cercarmi"


La piccola Angela Celentano era scomparsa all'età di tre anni durante una gita sul monte Faito il 10 agosto del 1996. La donna avrebbe inviato, come leggiamo sul Corriere, una foto alla famiglia, e confrontando i volti ci sarebbero "diversi punti di contatto".


Otto mesi fa le comunicazioni con il Messico si sono interrotte. L'ip del messaggio proveniva da Città del Messico e la polizia postale ha individuato la casa di un magistrato messicano. Ma la prova del Dna, effettuata sui figli dell'uomo, ha dato esito negativo.


Per cui gli inquirenti messicani hanno messo sotto inchiesta il giudice, sospettando che abbia mentito o rimosso dei dati dalla memoria del pc. Si pensa anche all'ipotesi hacker. Anche il profilo Facebook "Celeste Ruiz" infatti è falso.


Ma chi avrebbe potuto architettare tutto questo? E soprattutto, perchè?


BIMBI SCOMPARSI: DOPO ANGELA ANCHE DENISE PIPITONE (LINK UTILI)


Il padre di Denise Pipitone si costituisce parte civile contro la figlia Jessica.


Caso Denise Pipitone: oggi parte il processo, imputata la sorellastra ma non si presenta.


Denise Pipitone, la sorellastra Jessica Pulizzi a processo.


La bambina greca non è Denise Pipitone, speranze perse: è realmente la figlia della donna fermata.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO