Blogger cubana Yoani Sanchez arrestata: voleva protestare al processo Carromero

Con lei, in manette pure il marito giornalista e alcuni attivisti. Lo spagnolo Carromero rischia sette anni di carcere con l'accusa di omicidio.

yoanasanchez.jpg


UPDATE 6 ottobre 2012 - Yoani è stata liberata. Ha twittato: "Siamo stati appena liberati! Trenta ore di arresto e molti aneddoti da raccontare :-("



Yoani Sanchez, blogger e dissidente cubana, è stata arrestata ieri insieme al marito, il giornalista Reinaldo Escobar, e ad alcuni attivisti. Lo ha riferito il giornalista filogovernativo Garcia Ginarte, secondo quando riporta il sito web Cubaencuentro. Su Twitter sono arrivate conferme.


Gli attivisti volevano inscenare una protesta per il processo che inizia oggi a Bayamo: imputato il giovane politico spagnolo Angel Carromero. Quest'ultimo è accusato di omicidio dopo la morte in un incidente stradale dei dissidenti Oswaldo Paya e Harold Cepero lo scorso 22 luglio. La blogger Yoani Sanchez è anche corrispondente da Cuba per El Pais. 

Anche il blogger di regime Yoandri, funzionario della sicurezza di Stato dell'Avana, ha confermato l'arresto, definendo Sanchez come la "blogger filo-americana" e accusandola di essersi recata a Bayamo (est di Cuba) per "danneggiare il processo contro Carromero, compiere una provocazione e fare uno show a beneficio della stampa" straniera.


Carromero, che appartiene al Partido Popular di Madrid, rischia sette anni di carcere.


LINK UTILI:


Fiera del Libro di Torino: appello per Yoani Sanchez


Post Castro: Obama allenta la presa su Cuba


Blogger e censura: Kareem Amer, Yoani Sanchez e il Word Information Access Report

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO