Newsweek versione digitale: addio al cartaceo dal 2013

Colpa della crisi e degli errori, l'80enne rivista americana si trasferisce soltanto online. Si perderanno parecchi posti di lavoro.

154347850.jpg


Addio Newsweek cartaceo. Dal 2013 ci sarà solo la versione digitale. Lo storico settimanale americano, pubblicato per la prima volta nel 1933, si piega dunque al progressp (e alla crisi economica).


L'ultimo numero su carta uscirà il 31 dicembre 2012 e già si pensa ai collezionisti che vorranno accaparrarselo a tutti i costi. Il cambiamento radicale, purtroppo, porta con sè anche i tagli al personale che sicuramente verranno attuati. Tra gli scoop, il rapporto tra Bill Clinton e la stagista Monica Lewinsky. E più recentemente gli abusi sui prigionieri di Guantanamo. Impossibile, però, ormai mantenere 22 uffici di corrispondenza in tutto il mondo e stampare le edizioni in spagnolo, giapponese, arabo, coreano e polacco.

L'annuncio ufficiale è arrivato da Tina Brown, direttrice e fondatrice del Newsweek Daily beast. Sempre lei non ha saputo tradurre in numero esatto le perdite di posti di lavoro dietro alla scrivania.


Cambia anche il nome della pubblicazione, che diventerà Newsweek Global. Sarà un'edizione valida per tutto il mondo previo pagamento di un abbonamento. Alcuni contenuti rimarranno gratuiti sul sito The Daily beast. Come detto in precedenza, la rivista è stata letteralmente travolta dal calo di lettori e di pubblicità. Nel 2003 vendeva quattro milioni di copie, precipitate a 1,5 nel 2010.


Credit image by Getty Images


LINK UTILI:


Newsweek sceglie Veltroni, il Clinton italiano


Newsweek riconosce il miracolo in 100 giorni di Berlusconi


Newsweek vota per Veltrusconi e la Grande Coalizione

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO