Bambino impiccato Roma: suicidio o gesto di emulazione

Aveva soltanto 10 anni. Gli investigatori tengono aperte varie ipotesi, tra cui un litigio a scuola o il dolore per la separazione dei genitori.

144886635.jpg


Impiccato a dieci anni con una sciarpa intorno al collo. In bagno. Così è stato trovato ieri pomeriggio un bambino di nome Filippo a Roma, nell'appartamento dei nonni, in zona San Giovanni


Gli investigatori al momento non tralasciano alcuna ipotesi, compreso il gesto volontario. La vittima era figlia di genitori separati da quattro anni, ma apparentemente non c'erano problemi. Il ragazzino viveva con la mamma nello stesso palazzo dei nonni, da cui passava parecchio tempo visto che la donna lavorava.

La tragedia dopo pranzo. Il bambino si è chiuso in bagno e, dopo un po' di tempo, i nonni preoccupati hanno provato ad aprire la porta; quando ci sono riusciti, hanno visto la scena. Il bimbo era già morto, impiccato con una sciarpa al sifone dello scarico


Non si esclude neanche la possibilità che Filippo abbia litigato con qualcuno a scuola o sia stato fatto oggetto di qualche episodio di bullismo. Frequentava la prima media e aveva voti al di sopra della sufficienza. Nulla che facesse credere a un simile epilogo. 


I nonni, fino a tarda ora in commissariato, hanno detto di non essersi accorti di nulla: "Ma lui non aveva mai veramente accettato la separazione dei genitori. Ha sofferto molto e non ha mai superato il dolore. Era l'unica ombra nel cuore di Filippo. Almeno per quanto ne sapessimo noi". Poche parole da parte della mamma: "Era un bimbo tanto sensibile, già scriveva poesie".


Credit image by Getty Images


LINK UTILI:


Bambino cure omeopatiche: morto a 4 anni per crisi respiratoria


Bambino ucciso da un vaso: forse colpa di un gatto


Shaun Wilson Miller morto: ci ha lasciato il ragazzo che ci ha commosso in un video

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO