Lignano Sabbiadoro: a rischio lo storico lungomare, si mobilita il web

Dopo l'omicidio che l'ha sbattuta sulle prime pagine dei giornali, Lignano Sabbiadoro si trova alle prese con un problema meno tragico ma comunque antipatico: la distruzione del Lungomare Trieste

LungomareTrieste112.jpg Lo so che c'è l'uragano Sandy, il lancio di Felix Baumgartner da 39mila metri, le elezioni regionali in Sicilia e i massacri in Siria, ma non a tutto c'è rimedio. A Lignano Sabbiadoro invece, già tristemente nota per il massacro dei coniugi Burgato, ma famosissima ben prima per le sue splendide spiagge, sta andando in scena un altro crimine, sebbene in questo caso si tratti di un 'delitto ambientale'.

Ve la racconto senza tanti fronzoli, così come me l'hanno esposta alcuni lignanesi con cui ho parlato nei mesi scorsi: il fantastico Lungomare Trieste, diversi chilometri di sabbia finissima, costeggiata da un basso muretto ricco di una splendida vegetazione a base di pini marittimi e altri alberi, è in serio pericolo a causa di quello che a me pare un folle 'progetto di riqualificazione'.


Ma di cosa si tratta? Molto semplicemente, dell'abbattimento di quasi tutti gli alberi del lungomare lignanese, alberi storici e parte integrante dell'immagine di Lignano ma che, ve lo posso garantire, sono utilissimi anche da un punto di vista pratico: contribuiscono a riparare le persone dal sole estivo offrendo un sicuro riparo anche solo magari a chi voglia fermarsi e leggere un buon libro; aiutano nell'abbassare la temperatura, impedendo ai raggi del sole di schiantarsi sulle prime file di case e locali che danno sul lungomare; sono il rifugio per molte specie di uccelli che rendono più bello il litorale; evitano che la sabbia sollevata dal vento entri nella ridente cittadina friulana. Del resto, un esempio di quello che sarebbe il lungomare è dato dalla striscia di terra brulla, assolata e desolata che dalla Darsena arriva proprio al Lungomare Trieste. Un tratto di strada che i più, me compreso, cercano di evitare durante il giorno per evitare pericolose ustioni.


Non so sinceramente a chi sia venuta questa 'brillante' idea di disposcamento cittadino, so però che invece, i volonterosi cittadini lignanesi si sono uniti nel comitato "Il Lungomare è di tutti", lanciando una raccolta di firme sul web. Vi invito a contribuire, perché il motivo è valido e riguarda non solo i cittadini di Lignano ma anche quanti di voi, e so che siete in tanti, nella città della Sabbiadoro hanno fatto una sola vacanza o progettano di farla presto.


  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO