Nichi Vendola indagato per concussione: assolto il governatore della Puglia

"Il fatto non sussiste". Con questa motivazione il gip di Bari ha deciso per la non condanna del leader di Sel.

57205736.jpg


Nichi Vendola, governatore della Regione Puglia, è stato assolto dall'accusa di concorso in abuso d'ufficio perché "il fatto non sussiste". L'inchiesta riguarda il settore sanità e Vendola era accusato di aver fatto pressioni per far assumere il primario del reparto di chirurgia toracica all'ospedale San Paolo di Bari.


E' stata assolta anche Lea Cosentino, ex manager dell'Asl barese. La procura aveva chiesto una condanna a 20 mesi di reclusione. 

Susanna de Felice, gip di Bari, ha emesso la sentenza a porte chiuse e con rito abbreviato. I primi commenti di Vendola sono stati naturalmente di soddisfazione: "Sono una persona perbene. Quello che avevo deciso era sincero: non avrei potuto esercitare le mie funzioni pubbliche con quel sentimento dell'onore che è prescritto dalla Costituzione. Mi sarei ritirato dalla vita pubblica".


E ancora: "Ho vissuto tutta la mia vita sulle barricate della giustizia e della legalità. Oggi mi è stato restituito questo. Per me è un momento di felicità". 


Credit image by Getty Images


LINK UTILI:


Nichi Vendola indagato: l'accusa è di concorso in abuso d'ufficio


Vendola primarie 2012: il leader di Sel candidato ufficiale


Pd, Nichi Vendola alla gogna in Puglia: Massimo D'Alema ne sa qualcosa?



  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO