Mafia: tre giorni contro il crimine in 19 immobili confiscati

Dal 9 all'11 novembre a Milano 90 eventi per conoscere gli immobili appartenuti alla criminalità organizzata, ora assegnati a enti e associazioni per finalità sociali, nel primo Festival dei Beni confiscati alle mafie

antimafia3338.jpg La lotta di Milano contro la mafia passa anche dalla confisca dei beni della criminalità organizzata. E proprio sfruttando 19 immobili un tempo utilizzati per il traffico di stupefacenti, il riciclaggio di denaro sporco, l'usura, lo sfruttamento della prostituzione e altre attività illecite per tre giorni, dal 9 all'11 novembre, Milano ospiterà il primo Festival dei Beni confiscati alle mafie.

In Lombardia sono più di 800 i beni (tra aziende e immobili) sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata. Di questi, 300 si trovano sul territorio della città di Milano e 130 sono già stati trasferiti dallo Stato al Comune che li ha destinati a enti e associazioni per finalità sociali. I prossimi immobili saranno tre appartamenti situati in viale Sarca, viale Monza e viale Majno.


Per tre giorni saranno aperti al pubblico per ospitare il primo Festival dei Beni confiscati alle mafie: si tratta di ex appartamenti, laboratori e esercizi commerciali un tempo utilizzati per il traffico di stupefacenti, il riciclaggio di denaro sporco, l'usura, lo sfruttamento della prostituzione e altre attività illecite, a sottolineare l'impegno di Milano nella restituzione alla legalità e ai cittadini di beni appartenuti e usati dalla criminalità organizzata. In programma più di 90 eventi culturali con spettacoli musicali, cinema, teatro, presentazione di libri (12 titoli dedicati alle mafie), incontri e intrattenimento per i bambini che saranno anche protagonisti, con le scuole, delle visite guidate organizzate dall'Associazione Libera. I beni, alcuni dei quali al centro di vicende che risalgono agli anni '90, sono stati assegnati in comodato d'uso gratuito a enti e associazioni del no profit per la realizzazione di progetti con finalità sociali. In essi ci si occupa di anziani, di adulti in difficoltà, di famiglie, di giovani, di ragazze vittime della tratta, di persone con disabilità.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO