Cronaca Napoli: nomade ucciso in una sparatoria ad un posto di blocco

Il nomade non si è fermato ad un posto di blocco ed è nata una sparatoria con la polizia: tutti i dettagli.

81478641.jpg


Questa mattina Andrea Mesovic, nomade 21enne e padre di tre figli, è rimasto ucciso in una sparatoria con la polizia stradale avvenuta sull'Asse mediano nei pressi di Giugliano (Napoli).

Leggiamo su TgCom che l'uomo era a bordo di un'auto con altre persone, e che non si è fermato ad un posto di blocco. E' nata quindi una sparatoria con la Stradale, che era ferma al km. 10.


Il nomade è stato colpito e gli altri rom che erano con lui lo hanno portato all'ospedale, dove è morto poco dopo l'arrivo.


Nella zona al momento dell'incidente c'erano auto della Polstrada e della polizia di Stato che stavano effettuando dei controlli dopo una serie di rapine avvenute nei giorni scorsi. La Polizia Scientifica ha effettuato alcuni rilievi e sono in corso indagini per cercare di identificare le altre persone che si trovavano nella vettura.

Intanto alcune decine di nomadi rom dell'accampamento di Ponte Riccio a Giugliano (dove viveva il rom ucciso) si sono recati all'ospedale, dove le forze dell'ordine hanno fatto affluire rinforzi.


credit image by Getty Images


LINK UTILI


L'Unione Sarda e la bufala sulla villa ai Rom: la tv ci casca, il web no.


Fondo sociale europeo, 15 milioni all'Italia per Rom e svantaggiati: dove sono finiti?


Roma, Orlando Santoro ucciso a bastonate dopo presunte molestie: in manette coppia di rom.


Giugliano: 21enne nomade ucciso dopo inseguimento della polizia.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO