Antimafia: tre giorni di testimonianza a Milano

Ha preso il via a Milano il primo Festival dei Beni confiscati alle Mafie. Più di 90 eventi in tutta la città fino a domenica e realizzati in 19 immobili: nella prima giornata dell'evento due di questi immobili sono stati già inaugurati

associazionealdoperini.jpg Con le aperture di un ex negozio ora assegnato all'Associazione Aldo Perini per l'assistenza ai malati di Sla, e di un  appartamento affidato alla Fondazione Don Gnocchi e utilizzato per ospitare ragazzi con disabilità, ha preso il via a Milano il primo Festival dei Beni confiscati alle Mafie.

Più di 90 eventi in tutta la città fino a domenica e realizzati in 19 immobili, ex appartamenti, laboratori ed esercizi commerciali un tempo utilizzati per il traffico di stupefacenti, il riciclaggio di denaro sporco, l'usura, lo sfruttamento della prostituzione e altre attività illecite riconducibili alla criminalità organizzata. E a dare la benedizione del Comune di Milano c'era Pierfrancesco Majorino, assessore alle Politiche sociali: "Dove c'erano le attività illegali dei Greco oggi c'è un'azione di sostegno e accompagnamento alle vittime della Sla - ha sottolineato -, che io credo dia il senso di quello che stiamo facendo, cioè costruire legalità e dimensione del sociale là dove c'erano le organizzazioni criminali".


Nella serata di venerdì nell'aula del Consiglio comunale sono poi sfilati alcuni dei principali protagonisti dell'antimafia italiana, dal presidente onorario di Libera, Nando Dalla Chiesa al presidente del Tribunale di Milano, Livia Pomodoro, al procuratore nazionale antimafia Pietro Grasso. Anche perché, e pure questo è il senso della manifestazione, la mafia esiste e prospera anche al Nord, come sottolineato proprio da Grasso, che ha ricordato: "Negli anni '60, il primo collaboratore di giustizia Tommaso Buscetta, ci aveva indicato l'indirizzo a Milano, via Larga 13, dove si riunivano e facevano i migliori affari, import-export di droga e quant'altro. Non poteva essere che avessero lasciato questo mercato ricco, dove potevano bene nascondersi".

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO