Terremoto Romagna e Pollino: nuove scosse, nessun danno

Sull'Appennino la terra ha tremato nove volte

terremotoautosisi.jpg Non c'è pace per questa povera Italia. Dopo il maltempo degli ultimi giorni, nellanotte si è messo all'opera anche il terremoto, che si è fatto sentireprepotentemente nell'Emilia Romagna e nella zona del Pollino, al confine tra la Basilicata e la Calabria. In Emilia Romagna la zona dell'Appennino forlivese hatremato per nove volte, con scosse fino a magnitudo 3.1. La più forte all'1:02,come da rilevamenti dell'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv):ipocentro a 7 chilometri di profondità, epicentro in prossimità dei comuni di Porticoe San Benedetto, Premilcuore, Rocca San Casciano e Tredozio (provincia di Forlì-Cesena).

Sul Pollino, invece, il sisma è arrivato fino a 3.2 gradi; la scossa, registrata alle 4:03, è stata avvertita nella zona tra Basilicata e Calabria, tra le province di Potenza e Cosenza. L'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia ha precisato come l'ipocentro si trovasse a 5,1 chilometri di profondità e l'epicentro vicino ai comuni potentini di Castelluccio Inferiore, Rotonda e Viggianello, e di quelli cosentini di Laino Borgo, Laino Castello e Mormanno. Nessun danno a persone o cose, così come in Emilia Romagna.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO