Guerra civile Siria: Obama avverte "L'uso di armi chimiche avrà conseguenze"

Dopo il monito del segretario di Stato americano Hilary Clinton, adesso arriva anche il messaggio degli Stati Uniti Barack Obama

Dopo il monito del segretario di Stato americano Hilary Clinton, adesso arriva anche il messaggio degli Stati Uniti Barack Obama, che da Washington si scaglia contro il regime siriano e la sua idea di utilizzare armi chimiche contro i ribelli e la popolazione.


Obama, infatti, ha avvisato così il presidente della Siria Bashar al Assad: "Se il regime di Assad dovesse usare armi chimiche sarebbe inaccettabile e ci sarebbero delle conseguenze - le sue parole - il mondo sta guardando; gli Stati Uniti continueranno a sostenere le legittime aspirazioni del popolo siriano e a collaborare con l'opposizione fornendo aiuti umanitari". Il presidente ha confermato l'obiettivo: "Un processo transizione verso una Siria libera dal regime di Assad".

Da Praga Hilary Clinton aveva già annunciato: "Questa è la linea rossa per noi - le sue parole, con chiaro riferimento all'uso di armi chimiche da parte della Siria - è sufficiente dire che siamo certamente intenzionati ad agire se tale eventualità dovesse verificarsi". 


Intanto ci sono le dichiarazioni di un funzionario Usa, riportate dalla France Press, che ammette il fatto che l'esercito siriano sta iniziando a mescolare elementi chimici per la produzione di gas sarin, un'arma chimica che potrebbe essere usato contro i ribelli e la popolazione. Armi che sarebbero già pronte all'uso.


photo credit Getty Images

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO