Milano morto all'Ippodromo: si è trattato di un incidente

La vittima è un dipendente 47enne, colpito dalla pala del macchinario per l'allineamento dei cavalli.

ippodromosansiro.jpg


Un 47enne che lavorava all'Ippodromo di Milano è stato trovato morto oggi all'interno dell'impianto di via degli Aldobrandini 11. Bruno Amorth sarebbe stato ucciso dalla pala del macchinario utilizzato per l'allineamento dei cavalli.


A scoprire il corpo un addetto alle pulizie, questa mattina alle 8. Sul posto sono intervenuti gli esperti della Scientifica e la Squadra mobile. Le ferite, un taglio alla tempia sinistra e una tumefazione all'occhio destro, hanno indirizzato immediatamente gli investigatori verso la causa dell'incidente.  

Amorth era un artiere ippico. Al momento dell'incidente, si trovava a bordo pista. Ieri sera, a San Siro, c'era stata una corsa e questa mattina, controllando le telecamere dell'impianto, c'è stata la conferma che l'uomo è stato colpito dalla pala. Subito dopo la partenza, infatti, la sua sagoma sparisce dall'inquadratura, immediatamente dopo il passaggio della macchina per l'allineamento. Sul macchinario c'è un'ammaccatura. 


Bisogna chiarire come mai l'allarme sia stato soltanto questa mattina e non ieri durante la riunione. 


LINK UTILI:


Morti sul lavoro: i blog si mobilitano


Infortuni sul lavoro: donne sempre più vittime


Ancora morti bianche, interviene Napolitano

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO