Cronaca Napoli: omicidio a Scampia nel cortile della scuola materna

Un uomo è stato ucciso oggi a Scampia nella scuola materna in cui aveva cercato rifugio.

Immagine di anteprima per 139768333.jpg


Luigi Lucenti, 50 anni, è morto in un agguato: dopo essere stato ferito sotto casa ha cercato rifugio in una scuola materna, ma è stato raggiunto e finito dai killer.

L'uomo come leggiamo sul Corriere "è considerato vicino al clan Abbinante (fazione degli «scissionisti»)".


Il presidente dell'Ottava Municipalità Angelo Pisani ha dichiarato:


"La camorra non si ferma nemmeno davanti ai bambini. Anche andare a scuola adesso fa paura. E' inconcepibile che già dalla più tenera età i ragazzi di queste zone debbano sentirsi nel terrore e nell'insicurezza più totale. Chiediamo al Governo e alle forze dell'ordine di presidiare scuole, chiese e tutti i centri abitati del territorio perché la gente ha il diritto di sentirsi al sicuro e non in continuo pericolo. Questa guerra costringe i residenti a chiudersi in casa, a non vivere più. L'ennesimo omicidio di oggi conferma la necessità di adottare misure estreme"


Intanto un'insegnante della scuola ha raccontato:


"Stavamo preparando la recita di Natale cantando tutti insieme le canzoni. No, gli spari non li abbiamo sentiti e per fortuna i nostri bimbi non si sono accorti di nulla. I bimbi sono stati fatti uscire da una porta secondaria e non hanno visto il cadavere"


LINK UTILI


Uomo ucciso per errore a Napoli: lo sfogo della sorella di Pasquale Romano.


Scampia: omicidio davanti all'asilo, ucciso Luigi Lucenti.


Camorra: la paura del silenzio e il coraggio di parlare.


Omicidio Romano: lo scambio per un sms mancato.


credit image by Getty Images

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO