Matrimoni gay: Gran Bretagna, sì a nozze in Chiesa

La proposta di legge attende il voto dei deputati, Cameron: "Sono un convinto sostenitore del matrimonio, anche tra omosessuali".

157737380.jpg


Sì alle nozze in Chiesa per gli omosessuali: la proposta di legge, in Gran Bretagna, fa discutere. Chi vorrà sposarsi con una persona dello stesso sesso potrà farlo nelle chiese di ogni confessione. 


La notizia arriva da fonti vicine al premier David Cameron. Toccherà ora ai deputati votare l'approvazione della nuova norma che, più in generale, disciplina il riconoscimento dei matrimoni gay. 

Lo stesso Cameron ha fatto capire che siamo vicini a una vera svolta: ""Sono un convinto sostenitore del matrimonio e non voglio che i gay vengano esclusi da questa grande istituzione. Ma lasciatemi essere chiaro al 100%, se ci dovesse essere una sola chiesa o sinagoga o moschea che non vuole celebrare matrimoni gay questa non dovrà, assolutamente, essere forzata a celebrarli".


Un modo elegante per smarcarsi dal no che continuava ad arrivare dalle opposizioni legate per l'appunto al mondo religioso. La legalizzazione dei matrimoni tra gay e lesbiche è diventata realtà in Francia e Spagna il mese scorso, così come in alcune contee degli Stati Uniti. La Gran Bretagna, però, vuole fare le cose in grande permettendo il sacro sì nei luoghi di culto.


Credit image by Getty Images


LINK UTILI:


Barcellona Eventi: 10.000 lesbiche al Barcelona Girlie Circuit 2012


Libri Spagna: "Pasolini", un'edizione illustrata dedicata alla sua vita


Gay Pride Madrid 2012: migliaia di persone sfilano per la città


Onu emana provvedimento anti omofobia


Omofobia legge, affossata alla Camera, ma non finisce qui: le dichiarazioni di Anna Paola Concia


15enne suicida a Roma, aperta inchiesta

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO