Matrimoni gay, il Papa si scaglia contro: "Feriscono pace e giustizia"

Nel messaggio per la Giornata della pace, il pontefice ha difeso il diritto alla vita, condannando aborto ed eutanasia.

Immagine di anteprima per 158248757 (1).jpg


Papa Benedetti XVI è tornato a parlare dei matrimoni gay, scagliandosi contro queste unioni tra persone dello stesso sesso: "I tentativi di rendere le nozze tra un uomo e una donna giuridicamente equivalenti a forme radicalmente diverse di unioni sono un'offesa contro la verità della persona umana e una ferita grave inflitta alla giustizia e alla pace". 


Il messaggio del pontefice in occasione della Giornata della pace. Nonostante l'apertura verso i giovani, attraverso il Twitter personale, Ratzinger continua a essere inflessibile sui principi della Chiesa cattolica. Nessuna apertura da questo punto di vista. 

"La struttura naturale del matrimonio va riconosciuta e promossa, quale unione fra un uomo e una donna, rispetto ai tentativi di renderla giuridicamente equivalente a forme radicalmente diverse di unione che, in realtà, la danneggiano e contribuiscono alla sua destabilizzazione, oscurando il suo carattere particolare e il suo insostituibile ruolo sociale" aggiunge il Papa tedesco. Che spiega: "Questi principi non sono verità di fede, sono inscritti nella natura umana stessa, riconoscibili con la ragione, e quindi sono comuni a tutta l'umanità. L'azione della Chiesa nel promuoverli non ha dunque carattere confessionale, ma è rivolta a tutte le persone, prescindendo dalla loro affiliazione religiosa".


Matrimoni omo, aborto ed eutanasia. Ecco gli altri due cavalli di battaglia della Chiesa. E Sua Santità non dimentica di parlarne, nel messaggio. "Chi opera nella pace è colui che difende e ama la vita nella sua integralità. Dal concepimento, nel suo svilupparsi, fino alla sua fine naturale. La fuga dalle responsabilità, che svilisce la persona umana, e tanto più l'uccisione di un essere inerme e innocente, non potranno mai produrre felicità o pace". Parole forti: "Ogni lesione alla vita, specie nella sua origine, provoca inevitabilmente danni irreparabili allo sviluppo, alla pace, all'ambiente".


Infine, si parla dell'obiezione di coscienza: "E' anche un'importante cooperazione alla pace che gli ordinamenti giuridici e l'amministrazione della giustizia riconoscano il diritto all'uso del principio dell'obiezione di coscienza nei confronti di leggi e misure governative che attentano contro la dignità umana, come l'aborto e l'eutanasia". 


Guarda la fotogallery della nuova Papamobile Guarda la fotogallery della nuova Papamobile Guarda la fotogallery della nuova Papamobile Guarda la fotogallery della nuova Papamobile Guarda la fotogallery della nuova Papamobile Guarda la fotogallery della nuova Papamobile


Credit images by Getty Images


LINK UTILI:


Il Papa su Twitter: quando la condivisione fa dialogo


Il Papa sbarca su Twitter, ma forse non ha capito cos'è


Benedetto XVI elogia i cinguettii



  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO