Atterraggio d'emergenza: Birmania, 2 morti e 11 feriti

Con un motore in fiamme, il pilota avrebbe tentato la manovra nonostante la fitta nebbia, finendo in un campo di riso.

aereobirmania.jpg


Un atterraggio d'emergenza con vittime in Birmania. Un volo Air Bagan, a causa dell'incendio di uno dei motori, è stato costretto a tentare l'atterraggio nonostante nella zona ci fosse una forte nebbia. Saltata la pista di Heho, nello stato di Shan, il velivolo è finito in un campo di riso si è spezzato in due: il bilancio è di due morti e 11 feriti.


Tra le vittime anche un bambino di 11 anni. I rottami hanno poi colpito un motociclista che stava transitando in quel momento, uccidendolo.

A bordo dell'Air Bagan, una delle cinque compagnie private che operano nel Paese di proprietà del magnate Tay Za, c'erano 65 passeggeri, di cui 51 stranieri. Tra gli 11 feriti, cinque versano in gradi condizioni (tra questi c'è anche il pilota che ha tentato la disperata manovra con un motore in fiamme). Sono stati trasportati tutti all'ospedale della vicina città di Taunggyi.


Il volo - partito da Mandalay - era diretto al lago di Inlè, una delle mete turistiche più ricervare dagli stranieri che si recano in Birmania. La compagnia aerea, sulla sua pagina Facebook, ha parlato di atterraggio d'emergenza, le autorità birmane però hanno qualche dubbio: a causa della nebbia, il pilota avrebbe scambiato la strada per la pista dell'aeroporto. 


LINK UTILI:


Canada: atterraggio d'emergenza, il copilota dà segni di squilibrio


Tragedia Air France: due atterraggi d'emergenza a Guam e Gran Canaria


Ryan Air: gabbiano blocca il volo Cagliari - Bruxelles

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO