Riti satanici a Villa Borghese: trovato cuore di vitello

Non si escludono anche altre ipotesi: dallo scherzo a un avvertimento nel giro della prostituzione maschile.

villaborghese.jpg


Incubo Satana a Roma. Nella celebre Villa Borghese, i carabinieri hanno infatti trovato un cuore di vitello, posizionato in una vaschetta di alluminio, contornato da riso e cereali. All'interno c'era un foglio con sopra scritto il nome di un uomo straniero, forse un brasiliano.


Secondo le prime ipotesi, proprio la festa di Natale sarebbe stata utilizzata per un rito satanico. Vicino alla vaschetta, che è stata trovata su una strada asfaltata a poche centinaia di metri da via Veneto, è stata rinvenuta una bottiglia di vino. Le indagini sono in corso. 

Secondo la magia nera, il cuore di vitello viene utilizzato per eliminare un nemico. Man mano che l'organo viene divorato dagli altri animali, si elimina progressivamente la persona indicata. Non viene però esclusa neanche un'altra ipotesi, molto meno inquietante: che ciò che è stato ritrovato fossero avanzi di un pasto etnico.


Sul foglio, il nome del cittadino brasiliano era scritto 14 volte. Si stanno analizzando le immagini provenienti dalle telecamere di sorveglianza del parco. Qualcuno ipotizza pure un macabro avvertimento nel giro della prostituzione maschile. 



LINK UTILI:


50 teschi trovati su un aereo di linea


Lady Gaga: i fantasmi, l'hotel, la vasca piena di sangue


Spariti gatti neri a Pisa

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO