Milano clochard multato: i vigili e l'assurda sanzione di 3mila euro

Ex imprenditore tessile, finito sul lastrico, si arrabatta vendendo cianfrusaglie. Ma i vigili lo multano.

clochardmilano.jpg


Renato Moda non è un clochard qualunque. E' un senzatetto che è diventato tale a causa della crisi economica. Prima, infatti, faceva l'imprenditore tessile e aveva due stabilimenti, entrambi falliti. Il 20 dicembre scorso, i vigili di Milano lo hanno multato di 3mila euro davanti all'aeroporto di Linate per "aver svolto attività di commercio su area pubblica senza autorizzazione". 


Lui da un anno e mezzo vende alcune cianfrusaglie (batterie per i cellulari, torce, lenti d'ingrandimento) e i tassisti di Linate gliele comprano, cercando di farlo sopravvivere. Ora l'assurda multa da parte dei vigili.

"Vorrà dire che alla polizia manderò una raccomandata con ricevuta di ritorno dal Paradiso" ha detto l'uomo. Che per cinque giorni alla settimana vive per strada, con un piccolo banchetto di cose da vendere. Il sabato e la domenica dorme in hotel da 40 euro a notte e per il resto si arrabatta tra mense per i poveri e qualche bar.


Spiegano i tassisti e i sindacalisti: "Complimenti ai vigili urbani per la brillante operazione. Speriamo che abbiamo la stessa solerzia con gli abusivi che truffano i viaggiatori in arrivo allo scalo milanese". Ma quanto scommettiamo che ...ne hanno colpito uno per educarne cento e che quei cento non lo capiranno comunque?


Vigili Milano: multato clochard Vigili Milano: multato clochard Vigili Milano: multato clochard Vigili Milano: multato clochard Vigili Milano: multato clochard


LINK UTILI:


  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO