New York subway killer: 2 morti in 1 mese

Nel mese di dicembre, nella metropolitana newyorchese hanno perso la vita 2 immigrati: un coreano e un indiano. Entrambi sono stati spinti sui binari da 2 squilibrati e nessuno ha potuto o 'ha voluto' salvarli.

foto.JPG


La metropolitana newyorchese uccide ancora. Dopo il 58enne coreano Suk Han, gettato sui binari di Times Square, il 3 dicembre scorso, in seguito a un alterco con uno squilibrato, venerdì 28 dicembre è toccato a un immigrato di origine indiana, nella stazione del Queens. Ironia della sorte, lo stesso quartiere in cui viveva con la propria famiglia Suk Han.

Mentre restano ancora oscure le ragioni dell'omicidio di Suk Han, l'assassina del cittadino indiano, di cui, ancora, non si conosce l'identità, ha confessato di avere spinto l'uomo mossa dall'odio per musulmani e induisti, cresciuto, in lei, dopo l'11 settembre. Si tratta di una donna di origine ispanica, Erika Menendez, 31 anni, già in custodia al New York Police Department. Mentre gli agenti la portano via, qualcuno le grida "are you sorry?" (sei dispiaciuta?).

Ancora una volta, la banchina della metropolitana diventa il macabro palcoscenico su cui si esibiscono gli squilibrati della Grande Mela. Questa volta non c'erano fotografi da prima pagina. Le uniche immagini sono quelle delle telecamere di sorveglianza. Gli unici spettatori i passeggeri in attesa del convoglio. Nessun capro espiatorio. Davvero non si poteva fare nulla per evitare quest'ennesimo tragico epilogo?


(Photocredit: Archivio personale)

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO