Scontri del 15 ottobre 2011 a Roma: sei condanne per l'assalto al blindato

Sono stati condannati a 6 anni di reclusione gli autori dell'assalto al blindato dei carabinieri.

129211385.jpg


Dopo più di un anno è arrivata la sentenza: per l'assalto al blindato dei carabinieri avvenuto durante la manifestazione degli Indignati a piazza San Giovanni a Roma il 15 ottobre del 2011, i sei imputati sono stati condannati a 6 anni di reclusione.

Il processo si è svolto con rito abbreviato e il pm aveva chiesto per loro 8 anni di reclusione ciascuno.


Il sindaco di Roma, Gianni Alemanno, ha commentato così la sentenza:


"Giusta la sentenza che colpisce gli autori del vergognoso assalto al blindato dei carabinieri del 15 ottobre 2011 e che rappresenta un risarcimento morale all'Arma e a tutti i cittadini romani. Sei anni sono un giusto monito per tutti coloro che scambiano il diritto di manifestare con quello di indirizzare le propria violenza contro le forze dell'ordine nella città di Roma"


Inoltre, come leggiamo sul Corriere, a titolo di risarcimento ogni imputato dovrà versare 30mila euro al carabiniere aggredito e al ministero della Difesa, che si è costituito parte civile nel procedimento.


Ma uno dei difensori, l'avvocato Maria Cristina Gariup, ha spiegato che "l'attribuzione agli imputati del delitto di devastazione e saccheggio non è condivisibile" in quanto "si tratta di una responsabilitá oggettiva della quale manca la prova materiale". Anche un altro legale della difesa ha detto che "le sentenze vanno rispettate" ma "al momento riteniamo che giustizia non sia stata fatta".


Già annunciato il ricorso.


credit image by Getty Images

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO