Stuprata una ragazza a Bergamo: la 24enne era incinta, c'è un identikit dell'aggressore

Le forze dell'ordine sono sulle tracce dell'uomo che ha violentato una ragazza a Bergamo.

stuproarc.jpeg


UPDATE!
Fermato l'autore dello stupro


Il quartiere di Bergamo dove nella notte tra giovedì e venerdì scorso è avvenuto lo stupro di una ragazza di 24 anni, è sotto shock perchè "cose simili non erano mai capitate qui".

La notizia è stata resa pubblica soltanto ieri: la giovane era uscita alle due di notte da un locale di via Borgo Santa Caterina, zona che i cittadini considerano tranquilla e 'viva', per andare a prendere l'auto lasciata in un parcheggio poco distante. Le amiche l'avrebbero aspettata davanti al bar, insieme ad altri conoscenti.


La 24enne, originaria di un paese della bassa bergamasca, ha raccontato alla polizia di essere stata aggredita da un uomo che guidava un'utilitaria bianca: ha detto inoltre che lo stupratore l'ha prima seguita a passo d'uomo, offrendole più volte un passaggio, e di fronte al suo ripetuto e secco rifiuto è sceso dalla vettura, l'ha immobilizzata sul cofano di un'altra auto tenendola per le braccia e l'ha violentata.


L'aggressore è poi fuggito e l'allarme per quanto accaduto è stato lanciato dalle amiche, chiamate in soccorso dopo lo stupro. 


Ma c'è un ulteriore risvolto della vicenda: una volta arrivata in ospedale, durante i controlli che vengono effettuati in casi come questo, la ragazza ha scoperto di aspettare un bambino da poche settimane.


Nessuno tra gli abitanti dei palazzi che circondano il parcheggio ha sentito quello che stava succedendo, ma come leggiamo su Repubblica le forze dell'ordine, grazie alle indicazioni fornite, hanno in mano un identikit e sarebbero già sulle tracce del violentatore, grazie anche ai video delle telecamere presenti nella zona.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO