Autobomba a Tel Aviv: dieci feriti, forse regolamento di conti

Un ordigno collocato sotto un'auto vicino al ministero della Difesa, ma il bersaglio della criminalità organizzata riesce a sfuggire.

autobombatelaviv.jpg


Dieci persone sono rimaste ferite per un'autobomba che è esplosa questa mattina a Tel Aviv, davanti al ministero della Difesa. La notizia è stata data dalla radio militare israeliana, ma non si sarebbe trattato di un attentato. La polizia locale propende infatti per un regolamento di conti. Lo ha fatto sapere Micky Rosenfeld, portavoce degli agenti di Tel Aviv.


La pista più credibile pare essere quella di un attentato alla vita di Nissim Alperon, fratello di Yaakov, boss israeliano deceduto nel 2008 che teneva in mano le redini della criminalità organizzata d'Israele. 

Nissim era già sfuggito in passato a sette tentativi di toglierlo di mezzo. A giugno l'ultimo episodio, nel quartiere Ramat Gan, sempre a Tel Aviv. La criminalità organizzata israeliena è una vera e propria piaga, tanto è vero che è stata creata una task force apposita, l'Unità 443, per debellare le attività mafiose sul territorio.


Il sito Ynet parla di sette feriti e non di dieci. Nessuno sarebbe in gravi condizioni. L'ordigno esploso si trovava sotto un'automobile. Tel Aviv, lo scorso 21 novembre, era stata scossa da un'altra esplosione a bordo di un autobus, con 15 feriti. In quel caso, però, si seguì immediatamente la pista terroristica.


LINK UTILI:


Striscia di Gaza news: nuovo attacco a media center, morti e feriti.


Gaza esploderà? Figlio fondatore di Hamas diventò spia per Israele.


Hezbollah: l'infografica diventa l'arma contro Israele.


Guerra Israele Gaza: la propaganda su Twitter, la diplomazia cerca di fermare le bombe.


Striscia di Gaza news: la strage degli innocenti per arrivare a un accordo.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO