Presunto stupratore ai domiciliari: tensione a Bergamo, l'opinione di Daniele Belotti (Lega Nord)

Tensione a Bergamo dopo lo stupro in pieno centro. Ieri la fiaccolata e i lanci di bottiglie contro la casa del presunto colpevole.

danbelotti.jpg


Si è svolta ieri a Bergamo la fiaccolata contro la violenza sulle donne e in solidarietà alla ragazza incinta di 24 anni, stuprata in un parcheggio la scorsa settimana.

Non sono mancati i momenti di tensione: sotto accusa la decisione del giudice di mandare il presunto stupratore agli arresti domiciliari. Alcune persone hanno esposto striscioni, e ci sono stati lanci di bottiglie e bombe carta contro il portone di casa dell'uomo, che vive vicinissimo al luogo della violenza. 


Anche venerdì sera c'erano stati lanci di bombe carta, fumogeni e bottiglie contro l'abitazione. Le forze dell'ordine temono che la famiglia di Vilson Ramaj (la moglie e le due figlie, di uno e quattro anni) possa essere bersaglio di ritorsioni. 


L'ex assessore della giunta lombarda Daniele Belotti, ha detto su Facebook, come leggiamo sul Corriere:


"Abbiamo visto carcerazioni preventive durare mesi, per presunti colpevoli di reati molto minori. Qui invece, con un reato così grave, il sospettato si fa due ore in questura e poi va a casa. Perché? Ma come si può garantire un senso di sicurezza se un sospettato di stupro identificato da tre persone è fuori dopo due ore?"


Presenti alla fiaccolata anche alcuni ultrà atalantini, che conoscono la ragazza violentata e le sue amiche. Il loro striscione recitava "Datelo a noi" e il capo ultrà Claudio Galimberti ha spiegato: "È una nostra provocazione".


Perchè per il presunto aggressore non è stata chiesta la custodia cautelare in carcere?


Il sostituto procuratore Gianluigi Dettori non ha chiesto al gip la misura cautelare del carcere perché il presunto colpevole è incensurato, padre di famiglia e ha un lavoro. Non ci sarebbe inoltre pericolo di reiterazione del reato.


Ma la città è di tutt'altro avviso.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO