Armato dentro un cinema in Usa: poliziotti sparano e lo feriscono

Litiga con la fidanzata e si nasconde in un cinema: la polizia interviene, spara e quindi lo disarma.

cinemasandiego.jpg


Altro episodio di cronaca che arriva dagli Stati Uniti e che vede protagonisti un giovane e le armi. Binomio che purtroppo è spesso causa di morti e stragi. Questa volta, fortunatamente, è andata in modo diverso.


Un 20enne si era nascosto in un cinema di San Diego dopo aver litigato con la fidanzata appena fuori. Aveva con sè un'arma e non si sa se avesse in programma di utilizzarla proprio contro la gente che stava guardando il film, "I miserabili", per sfogare la sua rabbia. 

Avvertiti da alcuni testimoni, infatti, gli agenti di polizia hanno fatto irruzione nella sala e hanno sparato, ferendo gravemente e quindi disarmando il 20enne. Le sale del cinema di San Diego erano intanto state fatte evacuare. Al momento dell'intervento della polizia, all'interno della sala c'erano circa 15 persone.


Il ragazzo si chiama Tom Billodeaux ed è originario di Escondido, in California. Ora è ricoverato in ospedale in condizioni critiche, ma non sarebbe in pericolo di vita. Secondo la polizia, Tom non aveva intenzione di sparare sulle persone che erano al cinema. Era infatti seduto in disparte nella sala. Prima di entrare nel cinema, i poliziotti avevano setacciato i locali della zona con l'ausilio anche di unità cinofile.


Credit image by Daily Mail


LINK UTILI


Strage di Denver: sparatoria alla prima di Batman, morti e feriti 


Germania strage: 5 morti a Karlsruhe in una sparatoria 


Il Cavaliere Oscuro Il ritorno: nuovo trailer ufficiale

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO