Aereo scomparso a Los Roques: pilota non aveva idoneità psicofisica

E la compagnia di volo non era ancora in possesso del regolare certificato di operatore aereo.

vittoriomissoni.jpg


Una nuova, clamorosa novità viene fuori dalla vicenda dell'aereo scomparso a Los Roques. Il pilota, infatti, non aveva l'idoneità psicofisica al volo. Secondo l'Agenzia italiana per la sicurezza al volo, il documento gli era scaduto lo scorso 30 novembre e non era stato rinnovato.


L'Ans ha inoltre accertato che il comandante dell'aereo aveva superato i 65 anni, ma era ancora abilitato secondo la norma vigente in Venezuela. Ma soltanto all'interno del territorio nazionale. Come detto, però, l'idoneità psicofisica non gli era stata ancora rinnovata.

Un pasticcio dietro l'altro. La compagnia aerea era in difetto anch'essa, non era ancora in possesso di regolare certificato di operatore aereo. L'Ansv non vuole comunque collegare queste situazioni all'incidente. "In mancanza di ulteriori elementi di indagine", la mancanza di idoneità psicofisica al volo da parte del pilota e le altre irregolarità amministrative accertate "non rappresentano al momento fattori causali direttamente correlabili alla dinamica dell'evento, ma costituiscono unicamente elementi fattuali raccolti nell'ambito dell'"inchiesta di sicurezza avviata dall'Autorità investigativa venezuelana a seguito della scomparsa in data 4 gennaio 2013 dell'aeromobile BN2 Islander marche YV-2615".


A bordo del velivolo viaggiavano Vittorio Missoni, la moglie e altri due cittadini italiani.


LINK UTILI:


Aereo scomparso a Los Roques: il mistero dell'sms


Ma che fine hanno fatto gli scomparsi di Los Roques?


L'aereo ritrovato in fondo al mare di Los Roques non è quello degli italiani

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO