Stefano Cucchi processo: secondo i periti la morte era prevedibile

Si era già parlato della malnutrizione del giovane come causa della sua morte. Oggi si è svolta l'udenza con i periti.

file000126690561.jpg


La morte di Stefano Cucchi, deceduto il 21 ottobre 2009 nel reparto giudiziario dell'ospedale Pertini pochi giorni dopo il suo arresto, poteva essere "prevedibile".

Ne sono convinti i periti incaricati dalla terza corte di assise di Roma di stabilire le cause del decesso del ragazzo ("una sindrome da inanizione, ossia una mancanza - o grande carenza - di alimenti e liquidi", quindi la malnutrizione di cui si parlava già qualche tempo fa): i sanitari, come leggiamo su Repubblica, "con condotte colpose o con imperizia o con negligenza, non hanno saputo individuare la patologia da cui era affetto il paziente Stefano Cucchi, di cui ne sottovalutarono le condizioni".


Mentre non ci sarebbe "alcun nesso di causalità tra la morte e la frattura al sacro e con le ecchimosi al capo".


Cucchi doveva essere trasferito in una struttura di terapia intensiva perchè il suo stato "era già visibile dai risultati degli esami svolti all'ospedale Fatebenefratelli qualche giorno prima".


Le accuse per gli imputati (sei medici, tre infermieri e tre agenti penitenziari) sono - a seconda delle posizioni -: favoreggiamento, abbandono d'incapace, abuso d'ufficio, falsità ideologica, lesioni ed abuso di autorità.


Giovanni Cucchi, padre di Stefano, ha detto a margine del processo:


"Abbiamo dovuto ipotecare casa per far fronte alle spese del giudizio, quando dovrebbe essere lo Stato a difenderci. Stefano è solo la punta di un iceberg che evidenzia come sia il sistema che non va. Un sistema che presenta aspetti negativi che non si vogliono far emergere. Speriamo che la morte di Stefano serva almeno a questo, affinché non accadano più fatti del genere"

Inoltre ha fatto sapere di non condividere nulla della perizia perchè "i periti affermano che Stefano è morto per negligenza medica e non per abbandono. I periti assolvono gli infermieri, portati quindi davanti alla corte d'Assise per nulla".

(fonte immagine)

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO