Aereo scomparso a Los Roques: Luca Missoni è rientrato in Italia, le ricerche continueranno

La testimonianza del fratello di Vittorio Missoni: sulla scomparsa dell'aereo ancora aperte tutte le piste.

159033960 (Small)-anteprima-600x446-849120.jpg


Continueranno ancora per una settimana le ricerche dell'aereo con a bordo, insieme ai due piloti, Vittorio Missoni, la moglie Maurizia Castiglioni e gli amici Elda Scalvenzi e Guido Foresti.

Il presidente dell'Istituto Nazionale dell'Aeronatica Civile del Venezuela Francisco Paz Fleitas ha affermato un paio di giorni fa, come leggiamo su IlGiorno, che il velivolo scomparso il 4 gennaio in volo tra Los Roques e Caracas sarebbe affondato in mare:


"L'ultima lettura del radar di Maiquetià, indicherebbero che l'aeronave con matricola YV2615 ha perso quota all'improvviso prercipitando nel mare. L'aereo era a 5500 piedi d'altezza, però per quanto si può osservare dal radar, si deduce che ha perso più di 1000 piedi di quota in un minuto. Ha anche perso velocità passando dai 120 nodi a 20 nodi. A 20 nodi, che è l'ultima lettura di cui si dispone quell'aereo non può sostenersi"

Intanto Luca Missoni, fratello di Vittorio, che essendo un pilota amatoriale si era subito recato in Venezuela per dare una mano nelle ricerche, è rientrato in Italia lo scorso 20 gennaio, e oggi ha diramato un comunicato stampa.


Eccone uno stralcio:


"Durante la mia permanenza a Caracas ho seguito, con le autorità competenti le Operazioni di Ricerca del SAR (Search And Rescue), della Guardia Costiera e della Protezione Civile Venezuelana, in mare e sulle coste [...] Tengo a precisare che ad oggi, l'unico dato certo sulla sparizione del BN-2  YV2615 e delle persone a bordo, sono le coordinate in cui l'aereo è scomparso dai radar"


Missoni ha fatto sapere di voler tornare a Caracas a febbraio per seguire ancora di persona le operazioni della nave Deep Sea, che è attrezzata per ricerche sottomarine ad alta profondità.


Le ricerche del volo del figlio dello stilista "inizieranno immediatamente dopo quelle per l'aereo scomparso il 4 gennaio 2008".


Ma non sarebbero mai state scartate ipotesi alternative all'inabissamento, quindi si continua a indagare anche su altre piste.


credit image by Getty Images















  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO