Scheletro di Riccardo III: test del dna conferma, era sotto posteggio supermarket

La scoperta a settembre a Leicester: ora un politico conservatore chiede i funerali di stato per l'antico sovrano.

160638098.jpg


Riccardo III era sepolto sotto il posteggio di un supermercato a Leicester, in Inghilterra. Lo ha confermato il test del dna. Lo scheletro era stato in realtà rinvenuto a settembre, ma per essere certi che fosse davvero il suo si è atteso l'esito delle analisi. 


Riccardo III il Plantageneto è stato l'ultimo della sua stirpe, cantato da Shakespeare in un'opera teatrale. Il condottiero nonché sovrano inglese - l'ultimo degli York - è stato dipinto dai libri di storia come il più sanguinario della sua dinastria, costretta poi a cedere il passo ai Tudor a causa della sconfitta nella battaglia di Bosworth Field, nel 1485.

Sempre i libri di storia riportavano di come le spoglie di Riccardo III fossero state bruciate: Ma ora gli archeologi dell'Università di Leicester smentiscono i loro avi: "Il test del dna non mente: lo scheletro ritrovato appartiene, contro ogni ragionevole dubbio, a Riccardo III". 


Come detto, la scoperta è stata fatta nel settembre scorso, quando un gruppo di archeologi chiese il permesso di scavare nel posteggio di un supermarket. Cercavano le fondamenta di un convento, trovarono lo scheletro di un uomo con un evidente problema alla colonna vertebrale, il segno di una lama infilzata in una gamba e il cranio sconquassato, come fosse stato colpito da un oggetto pesante. Per gli studiosi, fin da allora, quello era Riccardo III. 


C'è ancora chi non crede a questa ipotesi. D'altro canto, c'è addirittura chi chiede i funerali di stato per il sovrano, a distanza di oltre 500 anni da quella battaglia e da quella sconfitta. E' il caso del politico conservatore Chris Skidmore. Una proposta un po' bizzarra, non c'è che dire.


Credit image by Getty Images

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO