Detroit è la peggior città degli Stati Uniti: lo dice "Forbes"

Secondo la rivista "Forbes" la città di Detroit vanta il poco invidiabile primato di peggior metropoli degli Stati Uniti, quella dove si vive peggio e nella maniera più pericolosa

DetroitForbes.jpg Quando stavo a Toronto me lo dicevano tutti: "Scherzi? Detroit è drammatica, lì si ammazzano per le strade". Insomma, una scena a tinte drammatiche confermata dalla rivista "Forbes", che ha confermato per la capitale dell'auto il titolo di città 'più miserabile' degli Stati Uniti, a causa dell'elevato grado di violenza, della disoccupazione e del continuo calo del valore dei suoi immobili, che negli ultimi tre anni è sceso del 35%.

Stridente il confronto con il Canada. Basta davvero varcare il confine per arrivare in una città, Toronto, dove si può arrivare a dormire con la porta aperta. Intanto Detroit, con 1.052 crimini violenti per 100 mila abitanti registrati nel 2011, è sull'orlo della bancarotta finanziaria


Al secondo posto della poco ambita classifica "Forbes" colloca Flint, ancora nel Michigan, quindi Rockford, nell'Illinois, con un tasso di disoccupazione dell'11,2%, Chicago, a sua volta alle prese con alti tassi di violenza e Modesto in California. Lontano dalla 'top five' New York, 'appena', si fa per dire, decima.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO