Bordelli ad Amsterdam, si chiude prima e si alza l'età delle ragazze

Amsterdam continuerà a restare la regina delle città a luci rosse, solo che queste d'ora in poi si spegneranno un po' prima, in nome della sicurezza e dei diritti, a partire da quelli delle ragazze

AmsterdamRedLight3290394.jpg Dolce Amsterdam, città dove la cultura si fonde con il saper vivere e il divertimento per tutti, 'luci rosse' comprese. Non ho mai avuto l'occasione di andare né in Olanda né nella sua città principale, ed è perciò la prima volta, nei miei tanti anni di vita, che vedo una cosiddetta 'vetrina' proprio grazie a questo post. Peccato, si fa per dire, che da ora in poi ad Amsterdam le 'luci rosse' si spegneranno... prima.

Il tutto per rispettare le nuove norme sulla sicurezza e sui diritti, a cominciare da quelli delle ragazze 'in vetrina'. Il comune della città olandese ha infatti deciso un giro di vite sull'industria della prostituzione, riducendone gli orari di apertura, innalzando l'età legale per esercitare il mestiere e obbligando i tenutari delle case chiuse a presentare un dettagliato piano economico con orari, turni di lavoro e controlli sanitari.


Amsterdam accoglie dalle cinque alle ottomila prostitute, e addirittura dal lontano 1413 ha creato il 'Red Light District' dove poter esercitare la prostituzione, alla faccia delle Femen e dei loro strillati vaniloqui femministi, anche se 'il mestiere più antico del mondo' è stato reso legale solamente nel 2000. Da allora è stata riscontrata una riduzione della prostituzione minorile e delle pratiche illegali, ma non della prostituzione forzata e del fenomeno escort. Ora la città, la prima in Olanda, ha deciso di fare un ulteriore passo: dato che sono proprio le piu' giovani a essere le principali vittime della prostituzione forzata, d'ora in poi per esercitare il mestiere non basterà più essere maggiorenni ma occorrerà avere almeno 21 anni. Inoltre i bordelli dovranno restare chiusi fra le 4 e le 9 di mattina in settimana, e fra le 5 e le 9. durante il weekend, ovvero gli orari dove transitano i clienti sono più aggressivi a causa dell'alcol e delle droghe assunte.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO