Florida, casa sprofonda in voragine: morto 36enne

Frana la camera da letto, l'uomo non riesce a salvarsi. Inutili i tentativi di soccorrerlo da parte del fratello e dei vigili del fuoco.

floridamappa.png


E' morto mentre dormiva, letteralmente inghiottito dalla terra. Un 36enne, Jeffrey Bush, è la vittima. Durante la notte, una voragine si è aperta proprio sotto la sua camera da letto, facendolo sprofondare sotto terra. L'episodio è avvenuto in Florida, in una cittadina vicino a Tampa.


Bush è sparito in un buco largo nove metri ed è stato dato per deceduto dopo che le squadre di soccorso non sono riuscite a recuperarlo. Una parte della casa ha continuato a crollare mentre i vigili del fuoco erano all'interno nel tentativo di soccorrere l'uomo.

I pompieri hanno comunque continuato a lavorare, mettendo in sicurezza la zona intorno all'abitazione, nel timore che il terreno potesse continuare a franare. Ron Rogers, responsabile dei vigili del fuoco della contea di Hillsborough, ha fatto sapere che questo tipo di fenomeni sono piuttosto comuni in alcune parti della Florida.


"La Florida si trova su un sistema di caverne. L'erosione idrica delle caverne induce a crolli in profondità e alla formazione di improvvise voragini". Il primo a tentare di soccorrere la vittima è stato il fratello Jeremy che, poco dopo mezzanotte, ha sentito un forte boato e poi le invocazioni di aiuto di Jeffrey; si è così buttato nel buco senza riuscire però a vedere il fratello. "Il pavimento continuava a cedere e a inghiottirsi le cose, ma non importava. Volevo salvarlo. Potrei giurare di aver sentito urlare il mio nome". Nella voragine è stata calata una telecamera e microfoni, ma di Jeffrey Bush nessun segno.


Foto Wikipedia

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO