Afghanistan: due militari italiani feriti da ordigno

I due soldati dell'Esercito non sono in gravi condizioni. Ferito anche l'interprete afgano che era con loro.

162996649 (2).jpg


Due militari italiani sono rimasti feriti nell'esplosione di un ordigno in Afghanistan. Erano in pattuglia nella provincia di Farah, nell'ovest del Paese. Non sono in gravi condizioni. La bomba esplosa era di tipo rudimentale, come ha spiegato il Comando italiano di Herat, ed è esplosa al passaggio della pattuglia sulla strada che collega Bala Baluk a Shewan. 


Il blindato Lince si è ribaltato, travolgendo i due militari che erano a bordo. Ferito anche l'interprete afgano che era insieme ai nostri soldati. Un elicottero li ha trasportati all'ospedale da campo statunitense di Farah, dove si trovano tuttora ricoverati con escoriazioni alle braccia.

La pattuglia era formata da nove blindati Lince, con a bordo un Police Advisor Team, e da un plotone della Compagnia Alpini di stanza a Bala Baluk. Era diretta al distretto di polizia di Shewan: qui il team di istruttori italiani assiste quotidianamente le forze di polizia afgane presenti nella zona.


Il Comando italiano fa sapere che i familiari dei due feriti italiani sono stati informati sull'attentato e sulle condizioni dei militari. La situazione in Afghanistan continua a essere tesa, con le forze di pace spesso bersaglio di imboscate.


Foto | © Getty Images

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO