Tempesta di neve negli Stati Uniti: tra le città più colpite ci sono Chicago e Washington

Disagi e problemi negli aeroporti in moltissimi stati del centro-nord-est degli Stati Uniti: da Chicago a Washington.

Immagine di anteprima per 159694376.jpg


Sono 15 i centimetri di neve caduti in poche ore nella zona centro-orientale degli Stati Uniti, che resta nella morsa del gelo.

La tempesta dura da lunedì scorso e i primi Stati colpiti da pesanti nevicate sono stati il Minnesota, il Montana, e il Nord e Sud Dakota. Proprio in Minnesota, leggiamo sul Corriere, si sono registrati 215 incidenti stradali in meno di dodici ore.


In Wisconsin purtroppo ci sono stati due morti per un incidente e le scuole a causa del maltempo sono rimasta chiuse. Neve anche nella zona nord-est: il fronte nevoso si è spostato con il passare delle ore ed è arrivato a colpire soprattutto Chicago e Washington.


Negli aeroporti di Chicago, lo O'Hare e il Midway, sono stati cancellati oltre mille voli e le strade della città sono rimaste bloccate, anche se, precisa il quotidiano, la metropoli era stata avvisata del maltempo in arrivo.


Scuole chiuse anche in queso caso, ma in autostrada ci sono stati due morti. Invece nella capitale sono previsti dai 15 ai 30 centimetri di neve - che per ora non è ancora arrivata -. A scopo precauzionale negli aeroporti Ronald Reagan e Dulles molte compagnie aeree hanno cancellato molti voli e tutti gli uffici del governo federale resteranno chiusi. Scuole chiuse nel Distretto di Columbia e in Virginia.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO