Attentati in Iraq: 50 morti e 80 feriti

In concomitanza con il decimo anniversario dell'invasione statunitense, scatenato l'inferno a Bagdad.

iraqmilitari.jpg


Per ricordare il decimo anniversario dell'invasione statunitense in Iraq, nel Paese sono stati compiuti diversi attentati che hanno provocato una vera e propria strage: almeno 50 morti e 80 feriti.


Sono state ben 12 le autobombe fatte esplodere, ma ci sono stati anche diversi assalti alle forze di sicurezza del governo di Bagdad. Tutti attentati coordinati nell'ora di punta della capitale irachena.

La polizia irachena ha fatto sapere che non è arrivata alcuna rivendicazione, ma probabilmente dietro alle esplosioni si nascondono i miliziani sunniti. Gli attentati sono avvenuti infatti nei quartieri a maggioranza sciita: Husseiniyah, Mashtal, Zafraniyah, Baghdad Jadidah, Kadhimiyah, Sadr City, Shuala e nelle cittadine di Iskandiriyah, Saidiyah e Mansur.


Negli ultimi mesi si è intensificata la campagna terroristica dei gruppi sunniti affiliati ad al Qaeda.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO