Morto Antonio Manganelli: il capo della polizia era malato da tempo

Le sue condizioni si erano aggravate negli ultimi giorni

86477243.jpg


UPDATE! 15.57
Ulteriori messaggi di cordoglio:


Giorgio Napolitano ha inviato le sue condoglianze al ministro dell'Interno Annamaria Cancellieri, chiedendole di rappresentare "i suoi sentimenti di solidarietà e all'intera amministrazione della Pubblica Sicurezza il suo partecipe cordoglio".

Mario Monti
"Nonostante la lunga malattia, il prefetto Manganelli è sempre stato un esempio di servitore dello Stato, una guida autorevole e aperta al dialogo, anche nelle situazioni più difficili. E' con dolore e riconoscenza che il Presidente ha ricordato la sua figura"

Silvio Berlusconi
"A nome mio personale e del Popolo della Libertà esprimo cordoglio per l'immatura scomparsa del Capo della Polizia, Antonio Manganelli. Con lui l'Italia perde un servitore dello Stato di grande valore. Con il suo innato equilibrio e con la sua azione sempre efficace, Manganelli ha assicurato al corpo della Polizia di Stato una guida intelligente e ha garantito al governo del Paese una difesa costante della sicurezza dei cittadini"


Nichi Vendola
"Manganelli è stato un vero servitore dello Stato, un sincero democratico, un protagonista intelligente e determinato della lotta contro le mafie. Lo ricordo per la sua limpidezza e umanità. Gli dico addio con sincera commozione"

UPDATE! 13.15
I primi ricordi:


Roberto Maroni
"Ciao Antonio, maestro di vita e amico vero. Rimarrai per sempre nel mio cuore"


Pier Ferdinando Casini
"Piango un grande servitore dello Stato, un esempio di dedizione al dovere come Antonio Manganelli. Mi unisco all'immenso dolore della sua famiglia e abbraccio idealmente tutti i poliziotti italiani che hanno avuto, in questi anni, una guida forte e sicura"


Antonio Manganelli è morto. Il capo della polizia, che da tempo era ricoverato, si è spento oggi a 62 anni.

Nel pomeriggio del 24 febbraio era stato operato all'Ospedale San Giovanni Addolorata di Roma per la rimozione di un ematoma cerebrale, conseguenza di un'emorragia.


Ma in questi giorni era stato colpito da un'infezione respiratoria, che ieri si era aggravata. Manganelli non ha mai lasciato il reparto di rianimazione.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO