Cipro, tafferugli davanti al Parlamento di Nicosia: sale la tensione

Alcune voci sulla chiusura di un istituto di credito hanno provocato disordini, ma sono state smentite dalla Banca Centrale di Cipro.

164224646.jpg


I media locali riferiscono che davanti alla sede del Parlamento di Nicosia, a Cipro, ci sono stati tafferugli tra manifestanti e polizia. 

Leggiamo su TgCom che stanno protestando soprattutto dipendenti della Laiki Bank: i disordini sono scoppiati in seguito alle voci circolate sulla possibile chiusura dell'istituto di credito Cyprus Popular Bank in seguito ad una fusione con la maggiore Bank of Cyprus.


Ma la Banca Centrale di Cipro ha smentito l'operazione. A questo proposito è stato diffuso un comunicato:


"Smentiamo queste voci. Sono in corso in questo momento sforzi per trovare la migliore soluzione possibile per questo istituto"


Foto | Getty Images

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO