I due Marò sono arrivati in India: polemiche per il loro ritorno

Martedì prossimo i ministri Terzi e Di Paola riferiranno alla Camera sul caso dei due marò rientrati oggi nel Paese asiatico.

Immagine di anteprima per 144730991_10Medium.jpg


Nonostante la crisi diplomatica degli ultimo giorni sia rientrata - in aereo, insieme ai due marò Massimiliano Latorre e Salvatore Girone giusto in tempo per la scadenza della loro licenza elettorale - non si placano le polemiche per la decisione della Farnesina. Che in effetti continua a collezionare figure non eccelse, soprattutto a livello internazionale.

Martedì prossimo i ministri Terzi e Di Paola riferiranno alla Camera su quanto accaduto. In effetti tutte queste decisioni prese da un paio di settimane a questa parte, e tutte contrastanti tra loro, lasciano un attimo di stucco.


L'Unione Europea, tanto per dirne una, non ne sapeva nulla. La portavoce dell'alto rappresentante per la Politica estera Ue Catherine Ashton ha dichiarato:


"Non conosciamo ancora i dettagli della decisione, di cui abbiamo preso nota. Siamo in stretto contatto con le autorità italiane dall'inizio della vicenda, ma devo verificare se in questo caso c'è stata una comunicazione"


Come leggiamo sul Corriere anche il Cocer della Marina ha espresso il proprio


"sconcerto e disorientamento del personale della Marina di ogni grado e ruolo in merito alla tragica vicenda che ha coinvolto nuovamente il destino di Massimiliano Latorre e Salvatore Girone"


L'aereo con a bordo i due militari e il sottosegretario agli Esteri, Staffan de Mistura, è arrivato a New Delhi attorno alle 18 locali (le 13.30 italiane) e ad attenderli c'erano l'ambasciatore Daniele Mancini e il suo vice, Gianluca Grandi.


Presso l'ambasciata d'Italia, segnala Repubblica, è stata organizzata una conferenza stampa. De Mistura ha precisato che i marò avranno l'obbligo di firmare una volta alla settimana un registro presso la polizia del quartiere diplomatico di Chanakyapuri - obbligo già esistente e unico -. Quindi saranno liberi e saranno funzionari italiani impiegati presso l'ufficio dell'addetto militare.


Foto | Getty Images

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO