Enzo Jannacci addio, se ne va il 'cuore' di Milano

Ci lascia, stroncato da un cancro all'età di 77 anni, Enzo Jannacci, polivalente artista che ha fatto la storia della musica e del cabaret di Milano, una città segnata in maniera profonda dal suo animo malinconico e ironico al tempo stesso

JannacciEnzo6543677.jpg All'età di 77 anni si è spento a Milano Enzo Jannacci, uno dei più grandi cantautori italiani, artista che ha fatto la storia della musica e del cabaret di Milano, una città segnata in maniera profonda dal suo animo malinconico e ironico al tempo stesso.

Adesso bisognerà ricordarlo per bene a chi non l'ha conosciuto e a chi non lo conoscerà. Jannacci se ne va stroncato da un cancro, portando con sé forse le ultime tracce di una Milano ormai quasi introvabile, quella della nebbia e del Naviglio, quella del musica d'osteria e impegnata fino al cabaret,farcita di una milanesità doc.


Grande tifoso del Milan, Jannacci, che fra l'altro era anche diplomato al Conservatorio e laureato in medicina, è stato uno dei più grandi interpreti della canzone italiana d'autore, spesso scritta in dialetto meneghino, oltre che grande amico di Giorgio Gaber, Dario Fo e di tutti i grandi artisti di quella Milano fervente che, tra gli anni '50 e '70 ha segnato profondamente il volto della società italiana.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO