Armi da fuoco in Usa: una a famiglia, lo dice la legge

L'ordinanza del sindaco di Nelson, cittadina della Georgia, fa discutere. E' un 'dispetto' all'amministrazione Obama.

164239946 (1).jpg


Una decisione che fa discutere è stata presa dal sindaco di una cittadina della Georgia, Nelson. Mentre si chiede di cambiare la legge sul possesso delle armi da fuoco negli Stati Uniti, il primo cittadino ha firmato un'ordinanza che obbliga ogni famiglia del paese a possederne almeno una.


Ha spiegato il sindaco: "E' un deterrente contro la criminalità per proteggere i cittadini". Nel caso in cui qualcuno non volesse rispettare la nuova legge, non ci sarà comunque alcuna punizione. Il provvedimento esclude le persone con handicap o con precedenti penali.

Ancora il primo cittadino: "L'iniziativa permetterà di affrontare l'emergenza sicurezza in città e di tutelare e proteggere gli abitanti; garantiamo il benessere di tutti". Se in Italia erano piovute le proteste all'epoca del Sindaco pistolero, in America non sono da meno.


Il consigliere del Sindaco, Duan Cronic, fa ulteriore chiarezza sull'ordinanza: "I criminali, anziché venire a Nelson, se ne vadano da un'altra parte". La norma è comunque chiaramente un dispetto all'amministrazione Obama: "Ci opponiamo ai tentativi del governo federale di sequestrare le armi personali" scrive infatti il Consiglio comunale di Nelson.


Foto | © Getty Images

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO