Alluvioni in Argentina: le vittime sono 52

Colpita duramente anche La Plata. Il presidente in visita a Buenos Aires, dove anche sua madre ha subito numerosi danni.

165370165.jpg


Sale il bilancio delle vittime in Argentina a causa delle piogge torrenziali che hanno colpito in particolare la capitale Buenos Aires e la provincia nelle ultime 48 ore. L'ultimo bilancio aggiornato parla di 52 morti. Le persone che hanno dovuto lasciare le proprie case sono 20mila.


Scuole e uffici pubblici sono chiusi. Il governatore Daniel Scioli ha fornito gli ultimi aggiornamenti al termine di due giorni da fine del mondo. Il numero delle vittime, secondo le autorità, potrebbe crescere ancora. 

Nella zona ieri pomeriggio è arrivata in elicottero anche Cristina Fernandez de Kirchner, presidente del Paese. Tra le persone colpite dalla bufera c'è anche sua madre che, nonostante sia rimasta senza luce e senza gas, ha deciso di non abbandonare la casa. Cristina Kirchner ha detto: "La priorità adesso è il lavoro umanitario, come l'identificazione delle vittime. Ma anche la distribuzione di materassi, acqua e coperte". 


Per evitare saccheggi, il governatore ha ordinato la presenza nelle ore notturne di 400 agenti, con l'appoggio di mezzi logistici militari, nei quartieri più colpiti. Si stanno inoltre implementando indennizzi e crediti a tassi agevolati per chi ha perso la casa o l'attività commerciale. 


La tempesta ha fatto danni anche a La Plata, capitale della provincia di Buenos Aires. Sono caduti 400 millimetri di pioggia in poco più di due ore. Migliaia di persone qui sono completamente isolate.


Foto | © Getty Images

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO