Attentato in tribunale a Mogadiscio: ci sono 19 morti

Uno o due kamikaze si sono fatti esplodere dentro l'edificio, un'autobomba è esplosa sulla strada che porta all'aeroporto.

163933514.jpg


La milizia fondamentalista degli Shebab colpisce duro a Mogadiscio. Uno o forse due kamikaze si sono infatti fatti esplodere in un tribunale, causando la morte di 19 persone. Lo ha riferito un responsabile della polizia, precisando che "il bilancio potrebbe essere più elevato in quanto la situazione non è sotto controllo".


Alcune ore dopo l'attentato, un'altra forte esplosione si è sentita vicino all'aeroporto. Secondo un testimone, in questo caso sarebbe stata un'autobomba piazzata sulla strada a deflagrare. "L'auto era stata parcheggiata lungo la strada verso l'aeroporto di Mogadiscio, ed è esplosa al passaggio di un convoglio di aiuti umanitari di una Ong turca", ha raccontato Nur Osman, che si trovava sul tetto di un edificio vicino alla zona dell'attentato.

Un altro testimone ha raccontato la dinamica dell'assalto al tribunale somalo: "Alcuni uomini armati sono entrati nell'edificio e almeno uno di loro si è fatto esplodere. Nel mentre, gli altri hanno iniziato a sparare". Il ministero degli Interni ha comunicato che la battaglia è durata un paio d'ore e che alla fine tutti e nove i terroristi sono stati uccisi.


Nell'autobomba dell'aeroporto, invece, ci sarebbero state quattro vittime: tra loro, due operatori della Ong turca e un terrorista. A Mogadiscio, ci sarebbe stata anche una terza esplosione, ma non è stata comunicata la località esatta.


Foto | © Getty Images

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO