Giulio Andreotti è morto: il senatore a vita aveva 94 anni

Presidente del Consiglio per 7 volte, senatore a vita...uno dei politici più influenti della Repubblica.

3281897.jpg


UPDATE! 13.55
I funerali si terranno martedì pomeriggio a Roma in forma privata e non ci saranno funerali di Stato né camera ardente.


Giulio Andreotti è morto: i suoi familiari hanno fatto sapere che si è spento oggi alle 12.25 nella sua abitazione romana. Aveva compiuto 94 anni il 14 gennaio scorso.

Come leggiamo sul Corriere è stato tra gli uomini più importanti della Dc ed è stato Presidente del Consiglio per 7 volte.


Nato a Roma il 14 gennaio 1919, diventò membro della Costituente nel 1946.


Il senatore a vita ha ricoperto numerosi incarichi di governo nella sua lunghissima carriera politica iniziata al seguito di Alcide De Gasperi: fu otto volte ministro della Difesa, cinque volte ministro degli Esteri, tre volte ministro delle Partecipazioni statali, due volte ministro delle Finanze, ministro del Bilancio e ministro dell'Industria, una volta ministro del Tesoro, ministro dell'Interno, ministro dei Beni culturali e ministro delle Politiche comunitarie.


Celeberrimo il processo che Andreotti ha affrontato negli ultimi due decenni: il 2 maggio 2003 è stato giudicato per concorso esterno in associazione mafiosa dalla Corte d'Appello di Palermo: è stato assolto per i fatti successivi al 1980. Per i fatti anteriori la Corte d'Appello ha dichiarato invece il non luogo a procedere.


In primo grado, il 23 ottobre 1999, era stato assolto. Per quanto riguarda la Cassazione, è stata confermata la sentenza di appello.


Foto | Getty Images

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO