Basta con le slot: dalla campagna targata Iene alle leggi regionali

In Lombardia in arrivo una legge per limitare le slot machine, e continuano le iniziative sul tema.

50826126-594x350.jpg


La Regione Lombardia aveva annunciato misure più restrittive contro il proliferare delle slot machine: e l'annunciata legge arriverà a brevissimo.

Come leggiamo su Repubblica i Comuni avranno più poteri per limitare la diffusione delle slot machine e gli esercenti avranno nuovi obblighi (come la distanza di sicurezza tra le sale giochi e i cosiddetti 'luoghi sensibili'). I sindaci potranno rendere le norme ancora più severe, e i titolari dei locali che rinunceranno ad ospitare le macchinette potranno esporre un marchio di responsabilità.


Gli esercenti e gli operatori di polizia locale dovranno poi frequentare un corso di formazione obbligatorio per conoscere i rischi del gioco d'azzardo, e un numero verde potrà fornire assistenza a giovani e anziani.


La Regione Lombardia approverà anche un piano sanitario integrato per affrontare la piaga delle ludopatie a partire dalla prevenzione. Si parla infatti di emergenza sociale: solo a Milano il numero dei malati è in aumento, dalle 92 persone in cura al Sert nel 2009 ai 265 pazienti del 2012.


A Pavia, la città italiana in cui si gioca di più, ieri si è svolta una manifestazione anti-slot, a cui hanno partecipato più di 400 persone.


Intanto le sale slot continuano a sputare come funghi in tutto il Paese e da qualche giorno è partita la campagna "Basta con le slot", promossa dalla trasmissione televisiva Le Iene.


Hanno aderito finora sette sindaci: Giuliano Pisapia (Milano), Luigi de Magistris (Napoli), Flavio Tosi (Verona), Piero Fassino (Torino), Leoluca Orlando (Palermo), Federico Pizzarotti (Parma) e Michele Emiliano (Bari).


Foto | Getty Images

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO