Terni, manifestazione lavoratori Ast: manganellate al sindaco Di Girolamo, ma spunta un ombrello

La polizia ha colpito con un manganello il sindaco di Terni Leopoldo Di Girolamo che partecipava a una manifestazione dei lavoratori dell'Ast. Il video del momento del colpo che secondo la polizia potrebbe essere causato da un ombrello.

Manifestazione dei lavoratori a Terni


Questa mattina a Terni è andata in scena una manifestazione promossa dai sindacati Cgil, Cisl e Uil e della federazioni di categoria Fiom, Fim e Uilm, a sostegno dei lavoratori dello stabilimento Ast (Acciai Speciali di Terni) che sono in sciopero. Del corteo faceva parte anche il sindaco Leopoldo Di Girolamo, che a un certo punto è stato colpito alla testa da una manganellata da parte della polizia venuta a contatto con i manifestanti all'ingresso della stazione ferroviaria della città.

Di Girolamo è stato trattenuto in osservazione presso l'ospedale Santa Maria e ha riportato una "ferita lacero contusa al cuoio capelluto per trauma diretto" e gli sono stati applicati due punti di sutura.


Lo sciopero di quattro ore è stato indetto dopo i fallimentari incontri con la proprietà dell'acciaieria, ossia i rappresentanti della Outokumpu, una multinazionale finlandese. La manifestazione dei lavoratori e dei loro sostenitori è stata pacifica, ma, secondo quanto raccontato dallo stesso Di Girolamo, appena c'è stata una spinta dalle retrovie che ha avvicinato la testa del corte alla polizia, le forze dell'ordine hanno subito reagito con le manganellate.
C'è stata poi una telefonata tra il sindaco e il prefetto Vittorio Saladino, che ha voluto ricordare che in passato durante le manifestazioni non è mai accaduto nulla del genere.


La reazione dei poliziotti è stata definita ingiustificata e spropositata da più parti, a cominciare dallo stesso Di Girolamo, dall'assessore regionale Vincenzo Riommi e il deputato Gianluca Rossi che erano con lui, dal segretario nazionale della Fim Cisl Marco Bentivogli, dal deputato di Sel Giorgio Airaudo, la vicepresidente della Camera Marina Sereni, dal sindaco di Perugia e presidente dell'Anci Wladimiro Boccali oltre che dal segretario nazionale della Fiom Cgil Rosario Rappa, e dal coordinatore nazionale della sidrurgia della Fiom Cgil Gianni Venturi.
Airaudo e Sereni, in particolare, chiedono che il ministro dell'Interno Angelino Alfano riferisca in Parlamento su questo episodio.
Nella rete e in particolare su Twitter girano le foto del sindaco ferito




Il prefetto Saladino si è detto molto addolorato per l'accaduto, ma la polizia ha il sospetto che il sindaco non sia stato colpito da un manganello, ma da un ombrello. In un video diffuso dal Corriere.it, infatti, si vede uno dei manifestanti con un ombrello, ma è difficile capire se possa avere colpito Di Girolamo. Quest'ultimo si dice convinto di aver ricevuto una manganellata.


Ecco il video di Corriere.it


  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO