Paris, figlia di Michael Jackson, ha tentato il suicidio: è ricoverata in ospedale

La figlia quindicenne del Re del Pop ha cercato di tagliarsi le vene, e ha lasciato un biglietto

153973457.jpg


La figlia quindicenne di Michael Jackson, Paris, ha tentato il suicidio: lo ha confermato il sito Tmz, e Paris avrebbe lasciato un biglietto - di cui però il portale ignora il contenuto -.

Al momento la ragazza è ricoverata in ospedale a Los Angeles: ha cercato di tagliarsi le vene con una mannaia, e ha assunto numerose pillole di Motrin (un medicinale che continene ibuprofene, che ha effetti antipiretici, antinfiammatori e analgesici).


Un' amica ha riferito al sito che non sarebbe la prima volta che Paris tenta il suicidio, e questa volta non si tratterebbe di un grido di aiuto vista la gravità - Tmz riferisce di 'numerosi punti di sutura' alla ferita -.


Paris abita con i due fratelli Prince e Blanket e la nonna Katherine: gli infermieri l'hanno portata via dall'abitazione e il Dipartimento dei Vigili del Fuoco di Los Angeles ha parlato anche di "overdose". Ma Debbie Rowe, la madre biologica della ragazza, ha confermato che Paris si è tagliata le vene.


Non c'è pace per la famiglia del Re del Pop: al momento infatti i Jackson stanno portando avanti un'azione legale contro Aeg, la società che ha organizzato i concerti del 2009 (il tour "This is it"). La famiglia la ritiene responsabile della morte di Michael e ha chiesto 40 miliardi di danni. Nel corso delle udienze anche Paris ha dovuto testimoniare.


Questo il suo ultimo tweet, qualche ora prima del suo gesto: Paris riprende un passo di "Yesterday", ma letto oggi assume tutta un'altra connotazione.



  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO