Esplosione a Nettuno: fuga di gas, due feriti gravi

Altre quattro persone sono state estratte dalle macerie, ma non sono in condizioni critiche. Evacuato l'intero palazzo.

vigilidelfuocoroma.jpg


Forte esplosione in un palazzo di Nettuno, in proivincia di Roma, la scorsa notte intorno alle 2. Due persone, una 21enne e un 19enne - entrambi italiani - sono rimasti gravemente feriti. A causare lo scoppio, probabilmente, è stata una fuga di gas proveniente da un impianto nel sottosuolo che ha colpito il primo piano dello stabile. L'impianto collegava il serbatoio gpl con l'edificio.


I dieci appartementi all'interno dell'edificio sono stati completamente evacuati. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco, il 118, la polizia e i carabinieri. I due feriti sono stati trasportati in codice rosso all'ospedale Sant'Eugenio di Roma con ustioni di secondo e di terzo grado.

L'edificio - composto in tutto da tre piani e dieci appartamenti (otto dei quali disabitati) - ha subito danni strutturali ed è stato sottoposto a sequestro. Dopo l'esplosione, l'intero quartiere di Nettuno si è riversato in strada per vedere cosa era accaduto. Alcuni testimoni hanno riferito di aver pensato a una bomba.


Dalle macerie, sono state estratte vive - e in condizioni non gravi - altre quattro persone. L'edificio si trova in via del Lago di Nemi, in località Casello 45. Le indagini sull'episodio sono state affidate alla polizia di Anzio con il coordinamento del dirigente Fabrizio Mancini.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO