Sciopero controllori in Francia: caos, cancellati metà dei voli

Si protesta contro il progetto "Cieli Aperti" dell'Unione Europea. Venerdì sciopero voli anche in Italia.

scioperovolifrancia.jpg


Caos nei cieli di Francia a causa dello sciopero dei controllori di volo. Oltre la metà sono stati cancellati, ma anche quelli che partono accumulano molto ritardo. La situazione è critica sia per i voli domestici sia per quelli verso l'estero. I controllori hanno deciso di incrociare le braccia per protestare contro il progetto dell'Unione Europea "cieli aperti"


L'astensione doveva durare tre giorni (dall'11 al 13), ma i sindacati hanno deciso di sospendere quello di domani, che si sarebbe sommato allo sciopero del trasporto ferroviario (che comincia questa sera). Oggi, intanto, un volo su due non è partito dagli aeroporti di Parigi, Lione, Nizza, Marsiglia, Tolosa e Bordeaux secondo l'autorità dell'aviazione civile francese Dgac.

Curiosa la modalità con cui è stato comunicato che domani i voli saranno regolari. E' stato un giornalista de La Tribune a scriverlo per primo su Twitter, poi è arrivata la conferma da parte del ministero dei Trasporti francese.


In Italia, invece, sono previsti disagi per il volo venerdì 14 giugno. Sciopero del personale di terra e di volo della Società Alitalia - Cai (dalle 00.01 alle 23.59), del personale società Sea e Sea Handling Aeroporti di Milano Linate e Malpensa (24 ore), dei lavoratori del comparto aereo, aeroportuale e indotto degli aeroporti (24 ore, escluso personale Enav ad eccezione del Caav di Bari, con modalità 4 ore, dalle 13 alle 17). 


Foto | © Getty Images

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO