Maturità 2013, le tracce della prima prova: consigli per fare un buon tema

Le differenze tra i temi di tipologia A - analisi del testo, tipologia B - saggio breve, tipologia C - storico e tipologia D - generale.

esami di stato maturità 2013-anteprima-600x400-913866.jpg


D'Annunzio o Svevo? Pirandello o Quasimodo? Mentre gli studenti si arrovellano sulle possibili tracce della prima prova di maturità, vogliamo darvi qualche consiglio in vista del tema.

La tipologia più 'semplice' da svolgere a nostro avviso è quella del saggio breve o articolo di giornale, perchè per svolgere un buon tema di tipologia A, ovvero di analisi del testo, vi tocca conoscere bene l'autore in oggetto e la sua produzione - e se si tratta di autori novecenteschi, a causa dei programmi scolastici, non è detto che si riescano ad affrontare bene determinati periodi storici -.


Stesso discorso per il tema di tipologia C, quello a carattere storico: per svolgerlo è necessaria una conoscenza approfondita del periodo di riferimento, in modo da poter contestualizzare in modo adeguato i documenti che verranno forniti insieme alla traccia.


Ovviamente, in caso foste preparati sia sugli autori di letteratura italiana che sulla storia, non dovreste avere problemi, ma il tema di tipologia B (saggio breve o articolo di giornale) è quello in cui è possibile spaziare di più, così come quello di tipologia D (tema di ordine generale). Il saggio breve o articolo di giornale, di estensione più limitata, aiutano a essere più concisi e andare diretti al punto da trattare.


In ogni caso una volta che vi verranno consegnate le tracce il nostro consiglio è di leggerle tutte attentamente, in modo da iniziare a capire su quale traccia concentrarsi - e su quale vengono in mente più idee -.


Secondariamente, dopo aver riletto la traccia scelta e i documenti allegati, potete iniziare a scrivere e a costruire il tema - meglio fare prima la brutta copia, in modo da controllare che tutto il discorso fili liscio (dalle premesse iniziali alla conclusione finale) -.


Molto importante è la rilettura generale da effettuare alla fine, per evitare errori grammaticali o di ortografia che potrebbero penalizzare, e di molto, il compito svolto.


Qui potete trovare le tracce proposte nel 2012, in modo da iniziare a fare qualche prova, in questi pochi giorni che vi separano dal grande appuntamento.


Foto | Getty Images

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO