Rapine a colpi d'ascia al casello: autostrade nel mirino tra Milano, Bergamo e Lodi

Il rapinatore da qualche tempo prende di mira, da solo o con qualche complice, i caselli tra Milano, Bergamo e Lodi

170101990.jpg


C'è un rapinatore che da qualche tempo, da solo o con complici, sta seminando il panico nei caselli autostradali della Lombardia.

Sono sei le rapine messe a segno finora: Pieve Fissiraga, Bergamo due volte, Grumello e due volte alla barriera di Milano Est.


Come leggiamo sul Corriere lo sconosciuto, armato di ascia, si avvicina ai casellanti e si fa consegnare l'incasso. Il bottino oscilla tra le poche centinaia di euro e i 2.200 circa.


Tutte le aggressioni sono avvenute nel cuore della notte, e proprio per questo si pensa che il rapinatore sia la stessa persona.


Le telecamere dei sistemi di sorveglianza sono state esaminate, ma l'aggressore ha sempre il volto coperto con una sciarpa, e le auto usate in due rapine sono risultate rubate.


Intanto la Polizia Stradale ha deciso di intensificare i controlli specialmente nelle fasce notturne e nei caselli più vicini al capoluogo lombardo.


Foto | Getty Images

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO