Tragedia in montagna: a Solda morti sei alpinisti sul Koenigjoch

Tre alpinisti morti in una cordata al mattino e altri tre nel pomeriggio a quota 3.200 metri sul Koenigjoch in Alto Adige.

Sei vittime in montagna domenica 23 giugno 2013.jpg


A Solda, in provincia di Bolzano, due tragedie sulla stessa montagna e in due momenti diversi della giornata: la prima alle 8.30 di questa mattina, domenica 23 giugno, l'altra dopo le 14. In tutto sono sei gli alpinisti morti mentre cercavano di scalare il Koenigjoch, a quota 3.200 metri, che fa parte del gruppo dell'Ortles in Alto Adige.


L'incidente del mattino ha coinvolto tre persone di 55, 45 e 22 anni, due della provincia di Parma e uno della provincia di Novara.
Erano partiti verso le 4 del mattino dal rifugio Pizzini che si trova in val Cedèc ed erano arrivati a circa 3.500 metri di altitudine, sulla parete del Gran Zebù. Mancavano 350 metri per raggiungere la vetta, ma evidentemente il ghiaccio ha ceduto e sono precipitati tutti e tre per 500 metri. Gli uomini del soccorso alpino di Solda li hanno ritrovati morti subito dopo che l'allarme è scattato intorno alle 8.30 del mattino.


E dopo le 14 un'altra richiesta di soccorso è arrivata a Solda e altre tre vittime sono state recuperate, ma non se ne conoscono ancora le generalità.
Questa domenica passa tristemente alla storia come la seconda giornata più tragica di sempre sulla parete del Gran Zebrù che il 5 agosto del 1997 causò in totale sette vittime, tra cui tre vigili del fuoco, un loro amico, una guida alpina e due clienti tedeschi della guida.


Nel solo 2011 ci sono stati 8.299 interventi del Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico, 2.834 illesi, 3.232 feriti leggeri, 1.671 feriti gravi, 494 feriti in imminente pericolo di vita, 478 morti più 42 dispersi, in pratica circa 40 deceduti al mese! La media annua in Italia di incidenti in montagna è nell'ordine delle migliaia. 

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO